Storia

Storia del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna

Il 6 febbraio del 1958,  all’interno della Facoltà di Magistero, fu fondato da Giovanni Maria Bertin l’Istituto di Discipline Filosofiche Pedagogiche e Psicologiche, poi trasformato nel 1960 in Istituto di Pedagogia, di cui sempre Bertin mantenne la direzione fino al 1976.

L’Istituto, caratterizzato inizialmente da un’articolazione comprensiva delle sezioni di Psicologia, Sociologia, Psicologia, raggruppava, nel giugno del 1965, sette discipline (Pedagogia, Storia della Pedagogia, Educazione Comparata, Pedagogia Sperimentale, Psicologia, Psicologia dell’età evolutiva).

Esattamente dieci anni dopo, nel giugno del 1975, esso assunse la denominazione di Istituto di Scienze dell’Educazione, una denominazione meglio rispondente all’incremento e allo sviluppo delle diverse aree disciplinari, sul piano della ricerca scientifica e di quella didattica.

Si assistette, infatti, nel corso degli anni Sessanta e Settanta, da un lato ad un proficuo incremento degli studi pedagogici, sia in merito alla riflessione epistemologica, sia in direzione della ricerca sperimentale e su campo, dall’altro, ad un altrettanto significativo approfondimento della ricerca negli ambiti psicologico, sociologico e dell’antropologia culturale, che trovarono convergenza nello studio della realtà educativa e scolastica, considerata nella molteplicità dei suoi aspetti.

Si attivarono così gruppi di ricerca e di collaborazione tra le diverse aree disciplinari, realizzando una feconda rete di rapporti col territorio, in particolare col Comune di Bologna e con l’Istituto Regionale di Psicopedagogia dell’Apprendimento (IRPA).

Negli anni successivi, via via che si venivano istituendo nuovi insegnamenti nelle diverse aree, essi confluivano nell’Istituto, così che la sua consistenza complessiva raggiunse, nella seconda metà degli anni Settanta, oltre ottanta unità. Tuttavia, si distaccarono dall’Istituto, dapprima, all’inizio degli anni Ottanta, i colleghi di Estetica, per confluire nell’Istituto di discipline filosofiche, poi la maggioranza dei colleghi psicologi, che diedero vita al Dipartimento di Psicologia.

Il primo giugno 1976, venne eletto, in qualità di direttore dell’Istituto, Mario Gattullo, che mantenne l’incarico fino al 1983, anno in cui, in applicazione del D. P. R. 382 del 1980, si costituì il Dipartimento di Scienze dell’Educazione, diretto sempre da Gattullo fino al 1985.

Torna su